A volte succede che scoppio.

E’ come se un treno in piena corsa si bloccasse all’improvviso.

Tutto all’istante si ferma generando un tremendo scossone.

A volte succede che prego.

E’ come se un treno fermo cominciasse a prende quota librandosi leggero.

A volte mi arrendo.

Non posso far altro,

lo scossone rende vana ogni preghiera.

In quel nuovo caos cerco un nuovo ordine.

Potrò muovermi restando fermo,

e lui diventerà tanti treni,

di me non resterà che la scelta di riprovarci di nuovo.