Ascolto non è sentire cosa ci viene detto, bensì è sentire che cosa prova colui che ci dice, sentire l’emozione che ci viene trasmessa, sentire l’effetto che gli fa, che ci fa. Ascolto significa far capire che lo abbiamo compreso e sentito.
Ascolto è un brivido che ci attraversa che diventa nuova luce nello sguardo che rimandiamo.
Ascolto è garantire alla relazione il ritorno a casa del messaggio ricevuto.
Ascolto è essere consapevole che qualcuno ci sta comunicando e l’ulteriore consapevolezza che siamo chiamati a restituire la nostra presenza nella relazione in corso.
Ascolto è la scelta di esserci.